PUNTO 1 - Piani rientro deficit Francia e Spagna ottimisti - Ue

mercoledì 17 marzo 2010 13:22
 

(riscrive attacco, unisce pezzi precedenti)

BRUXELLES, 17 marzo (Reuters) - La Commissione europea ritiene che pecchino di ottimismo i percorsi tracciati da Parigi e Madrid per la correzione del deficit eccessivo. Nel caso del programma di stabilità britannico la richiesta si spinge a maggiori sforzi per il rientro del disavanzo pubblico, per cui Bruxelles ha già fissato la più generosa scadenza del 2014/2015.

Alla Francia, che intende ricondurre il deficit entro il paletto comunitario del 3% del prodotto interno lordo per il 2013, l'esecutivo comunitario rimprovera ipotesi correttive "piuttosto ottimiste", che non offrono alcuno spazio di manovra, e chiede di illustrare i dettagli di intervento dal lato della spesa.

"Questa traiettoria sarebbe conforme alla raccomandazione emessa dal cosiglio del 2 dicembre scorso, le ipotesi sottostanti lo scenario presentato nel programma sono però giudicate piuttosto ottimiste e alcune misure dal lato della spesa non sono precisate" scrive il documento della Commissione.

"La strategia definita non lascia alcun margine di manovra in caso di evoluzioni economiche meno brillanti di quelle previste dal programma" aggiunge.

"La Francia è invitata a precisare la strategia di bilancio che le permetterà di correggere il deficit eccessivo e ridurre il debito" conclude il comunicato.

Quanto alla Spagna, la Commissione ritiene "marcatamente" ottimistiche le ipotesi di crescita successive al 2010, anno a partire da cui la situazione del disavanzo potrebbe evidenziare un netto deterioramento.

Tra i rischi al ribasso per i conti pubblici spagnoli va annoverata la lentezza nel processo di ristrutturazione del sistema bancario e i governi locali.   Continua...