PUNTO 1 - Commissione Ue darà ok condizionato a piano Italia

martedì 16 marzo 2010 18:19
 

(Aggiunge fonte Tesoro e indiscrezioni stampa)

BRUXELLES, 16 marzo (Reuters) - Domani la Commissione Ue darà il proprio ok al piano di stabilità dell'Italia, chiedendo però a Roma di proseguire nella strada del risanamento e delle riforme.

Lo conferma una fonte diplomatica europea dopo le anticipazioni di stampa del Corriere della Sera che parlava di via libera dell'Europa ai conti italiani, ma riportava i caveat della Commissione sulla necessità che l'Italia recuperi competitività.

Il verdetto della Commissione sarà annunciato formalmente domani e una fonte del Tesoro commenta a Reuters che "il giudizioe che la Commissione darà è complessivamente positivo. Il testo uscito su alcune agenzie non è quello definitivo ma è il documento che va discusso e approvato domani dalla commissione". La fonte ha aggiunto che il ministro del Tesoro Giulio Tremonti "ha visto il commissario Olli Ren per gli Affari economici: non so se hanno discusso anche di questo documento".

Nelle anticipazioni Bruxelles sarebbe preoccupata che la crescita possa essere inferiore a quanto previsto dal Piano italiano e che quindi si possano rendere necessari interventi aggiuntivi per raggiungere gli Obbiettivi.

Secondo quanto scritto nelle anticipazioni di stampa, la commissione invita l'Italia a sostenere con "misure concrete" l'azione di rientro del deficit e ad assicurare che l'applicazione della riforma della procedura di bilancio conduca a un miglioramento del controllo sulla spesa e contribuisca al consolidamento della finanza pubblica.

La Commissione inoltre auspica che il federalismo fiscale responsabilizzi le amministrazioni locali e ne incoraggi l'efficienza.