PUNTO 1-Grecia, Italia attendista, ragiona anche su Fmi-Tremonti

martedì 16 marzo 2010 16:43
 

(aggiunge dichiarazioni ministro su Fmi, Fme)

BRUXELLES, 16 marzo (Reuters) - L'Italia aspetterà la formulazione finale dello schema di sostegno finanziario per la Grecia per decidere in merito alla propria partecipazione a un'eventuale iniziativa di sostegno. Lo ha detto il ministro dell'Economia italiano Giulio Tremonti, sottolineando che la decisione finale sullo schema da utilizzare spetta ai capi di Stato e di governo.

"Noi aspettiamo la formulazione finale poi decideremo... la nostra preferenza è per la soluzione più europea e più coordinata a livello Ue", ha detto il ministro parlando delle modalità tecniche sul tavolo per sostenere eventualmente Atene.

Tremonti ha aggiunto riguardo alla partecipazione degli altri paesi europei "non penso che nessun paese abbia fatto una scelta finale".

Tremonti e il direttore generale del Tesoro Vittorio Grilli hanno detto che il lavoro svolto dall'Eurogruppo è stato soprattutto tecnico "si sono affinate le varie ipotesi [di sostegno alla Grecia], si sono visti i pro e i contro delle diverse opzioni".

Ieri sera il presidente dell'Eurogruppo Jean-Claude Juncker ha detto che l'ipotesi di concedere garanzie ad Atene è passata in secondo piano, dando corpo all'attesa che un eventuale aiuto potrebbe arrivare attraverso prestiti bilaterali concessi dai paesi europei ad Atene in caso di richiesta.

In un comunicato i ministri della zona euro annunciavano ieri di aver trovato un accordo sulle "modalità tecniche" che permettano di dispiegare velocemente un sostegno per la Grecia, se diventasse necessario.

I ministri europei hanno anche dato l'appoggio alle misure di austerità aggiuntive varate da Atene per ridurre il deficit all'8,7% del Pil entro fine anno.   Continua...