Regno Unito, Ue raccomanderà ulteriori tagli fiscali - bozza

lunedì 15 marzo 2010 19:09
 

BRUXELLES, 15 marzo (Reuters) - La Commissione europea raccomanderà al Regno Unito di fare di più per ridurre nel medio termine il proprio deficit di bilancio, aggiungendo che il programma fiscale britannico manca di "ambizione". È quanto emerge da una bozza dell'esecutivo Ue.

La bozza, ottenuta oggi da Reuters due giorni prima della pubblicazione, afferma che il programma fiscale del Regno Unito non garantisce che il paese riesca a rispettare il termine del 2014-2015 posto dall'Ue per il rientro del deficit sotto la soglia del 3% del pil.

"La conclusione finale è che la strategia fiscale che domina il programma di convergenza non è sufficientemente ambiziosa e necessita di essere significativamente rinforzata" si legge nella bozza, che dovrebbe essere approvata dalla Commissione mercoledì.

Il piano britannico delinea un taglio del deficit al 4,7% del pil nell'anno fiscale 2014-2015, dal 12,1 stimato per il 2010-2011. Ma anche tale obiettivo, meno severo di quello richiesto da Bruxelles, rischia di risultare fuori portata a causa di una crescita economica che potrebbe rimanere nel Regno Unito inferiore alle previsioni del governo.

"Una tempistica credibile per riportare le finanze pubbliche in una posizione di sostenibilità richiede misure di restrizione fiscale ulteriori rispetto a quelle attualmente in programma", aggiunge la bozza.