Carige, Caisses Epargne cede diritti bond per potenziali 53 mln

lunedì 15 marzo 2010 15:53
 

MILANO, 15 marzo (Reuters) - Caisses d'Epargne Participations il 5 marzo ha venduto in varie tranche complessivamente circa 242 milioni di diritti per la sottoscrizione del bond convertibile di Banca Carige (CRGI.MI: Quotazione) da circa 392 milioni di euro.

Lo si legge in un filing model da cui emerge che i diritti ceduti corrispondono a circa 22 milioni di obbligazioni convertibili per un controvalore totale di 52,8 milioni di euro.

L'offerta in opzione relativa all'emissione del prestito obbligazionario convertibile denominato "Banca Carige 4,75% 2010-2015 convertibile con facoltà di rimborso in azioni" si è conclusa il 5 marzo. Durante il periodo di opzione sono stati sottoscritti complessivamente circa 162 milioni di obbligazioni convertibili, per un controvalore di circa 389 milioni di euro, pari al 99,37% del totale delle obbligazioni convertibili offerte.

Le obbligazioni sono state offerte in opzione ai titolari di azioni ordinarie o di risparmio della banca (in rapporto di 1 a 11) oppure ai titolari di obbligazioni convertibili del prestito ibrido di Carige con scadenza 2013 (in rapporto di 8 a 77).

I diritti inoptati sono offerti in borsa nelle sedute dall'11 al 17 marzo.

Dal sito Consob Caisses d'Epargne Participations risulta detenere in Carige una quota dell'11% circa.

Per leggere il filing model i clienti Reuters possono cliccare su [ID:nBIA1569e]