Sciopero Cgil, Paese ha le pezze e governo non fa nulla -Epifani

venerdì 12 marzo 2010 11:54
 

PADOVA, 12 marzo (Reuters) - L'Italia è allo stremo, la disoccupazione aumenta e il governo non agisce. E' il fulcro della protesta della Cgil, primo sindacato italiano con 5,7 milioni di iscritti, che ha portato allo sciopero di quattro ore oggi in tutta Italia.

"C'è un Paese che ha le pezze. I lavoratori stanno male e la disoccupazione aumenta soprattutto nelle aree più industrializzate e il governo non fa nulla", ha spiegato il segrtario generale della Cgil, Gulgielmo Epifani, in una conferenza stampa a Padova prima del comizio in piazza.

"Il fisco lo pagano solo i lavoratori e i pensionati e il governo abbatte i diritti anche attraverso una specie di arbitrato che costringe i lavoratori a rinunciare al giudice del lavoro. Tutto questo non è possibile nel momento in cui il Paese sta sprofondando. Questo è il senso dello sciopero che richiede un progetti diverso per l'Italia", ha aggiunto.