Monetario, mercato disteso, verso fine settimana "tranquillo"

venerdì 12 marzo 2010 12:40
 

MILANO, 12 marzo (Reuters) - Liquidità abbondante sul mercato monetario della zona euro, nell'ultima seduta della settimana.

"È tutto calmo, i tassi sono piatti, non ci sono state particolari sollecitazioni: ci aspetta un weekend di tutta tranquillità" spiega un tesoriere, che stima un eccesso di liquidità nel sistema di circa 200 miliardi di euro, con numeri neri per il settore bancario pari a 216 miliardi.

Crescono ancora i flussi di liquidità dagli istituti di credito della zona euro presso la banca centrale: i depositi overnight ammontavano ieri sera a circa 117 miliardi, quasi dieci in più del giorno prima ECB40.

"Vista l'eccedenza di fondi, ci sta una crescita dei depositi su questi livelli" afferma il tesoriere.

Scendono invece i presititi marginali richiesti dalle banche a Francoforte, dopo il balzo di due giorni fa: 1,3 miliardi di euro, contro i 4,1 del giorno precedente. Una conferma, tuttavia, su valori superiori a quelli visti di recente.

"L'anomalia sui prestiti è rientrata, ma non del tutto, effettivamente" prosegue il tesoriere. "Sarà importante vedere i prossimi numeri: se lunedì si torna alla normalità si è trattato probabilmente di qualche problema tecnico".

Attorno alle 12,00 l'overnight tratta allo 0,27, a fronte di un Eonia fissato ieri pomeriggio in lieve rialzo, allo 0,346%, dallo 0,326% di mercoledì.

"Difficilmente i tassi si muoveranno da questi livelli. Sotto lo 0,25% della Bce non si scende e sopra non ci possono andare per via dell'enorme liquidità", spiega un tesoriere.

L'Euribor a tre mesi scende stamane a un nuovo minimo storico, lo 0,649%, dallo 0,650% del fixing di ieri.   Continua...