Italia studia indice Cds per le emittenti italiane

mercoledì 10 marzo 2010 15:13
 

* In corso test banche su una trentina di Cds

* Obiettivo coinvolgimento assicurazioni, fondi, hedge fund

* Possibile per banche alleggerimento in chiave Basilea 3

di Gabriella Bruschi

MILANO, 10 marzo (Reuters) - Si chiamerà probabilmente Main Italy Index, il primo indice costruito con i Cds di emittenti corporate italiane che potrebbe essere avviato a giugno.

Il progetto sul Credit default swap - l'assicurazione pagata dall'investitori per tutelarsi dal caso di fattori avversi sul debito sottostante - è allo studio di un gruppo di lavoro a cui stanno partecipando la Banca d'Italia, l'Abi e le cinque principali banche italiane.

Lo scopo della creazione dell'indice, il primo di questo tipo in Europa e che potrebbe quindi fare da apripista ad altri, è di fornire, su una piattaforma telematica trasparente, uno strumento di copertura efficiente per gli investitori e anche più negoziabile rispetto a un singolo nome.

"L'esigenza di copertura è emersa soprattutto durante la crisi, ora si sta cercando di rendere più efficiente, oltre che conveniente questo settore" dice una fonte bancaria che partecipa ai lavori.   Continua...