Intesa SP studia possibilità emissioni in dollari - fonti

venerdì 5 marzo 2010 12:41
 

MILANO, 5 marzo (Reuters) - Banca Intesa Sanpaolo (ISP.MI: Quotazione) sta sondando la possibilità di emettere bond in dollari sul mercato statunitense.

Lo dicono a Reuters fonti bancarie vicine all'operazione.

"Banca Intesa sta considerando la possibilità di allargare la gamma degli investitori anche negli Stati Uniti emettendo bond in dollari" dice una delle fonti.

Per farlo occorre una documentazione ad hoc da presentare alle autorità di vigilanza Usa.

"Si sta analizzando nel dettaglio la documentazione necessaria per emissioni negli Usa per avere la possibilità di emettere bond in dollari" dice un'altra fonte. "Tale documentazione è piuttosto articolata e ci vorrà ancora del tempo prima di decidere, ma la banca ci sta lavorando".

In Italia l'unica altra banca ad aver emesso in dollari è Unicredit (CRDI.MI: Quotazione).

Intesa SP ha in programma per quest'anno anche emissioni di covered bond con due piani distinti: il primo prevede covered bond con un sottostante che si riferisce a mutui immobiliari, il secondo che si riferisce a crediti nei confronti delle Pubbliche amministrazioni.

La più recente emissione di Intesa Sanpaolo è quella di gennaio, un bond in sterline per 300 mln a 12 anni.

Intesa ha rating 'Aa2' per Moody's e AA- per Fitch con outlook stabile, 'AA-' per S&P's con outlook negativo.