Monetario, liquidità in aumento, Bce colloca 80,4 mld in p/t 7gg

martedì 2 marzo 2010 12:09
 

MILANO, 2 marzo (Reuters) - Situazione distesa sul monetario, con liquidità in crescita a una settimana dalla chiusura del periodo di mentenimento, martedì prossimo.

"Si prospetta un settimana molto liquida per il mercato" commenta un tesoriere, subito dopo il risultato del pronti contro termine settimanale di questa mattina, in cui la Bce ha collocato, al tasso fisso dell'1%, liquidità per 80,455 miliardi di euro, con richieste giunte da 65 banche. L'operazione rinnova poco meno della cifra in scadenza, pari a 81,421 miliardi.

"È quello che ci aspettavamo, ovvero un'operazione che più o meno rinnovasse quanto arrivava a scadenza" commenta l'operatore.

Si mantengono di conseguenza su livelli molto sostenuti i depositi giornalieri delle banche di eurozona presso la Bce: oltre 217 miliardi a ieri sera, dai 200 del giorno prima, secondo i dati di Eurotower aggiornati a stamane ECB40.

"Martedì prossimo ci sarà il tanto atteso drenaggio della Bce, e l'aumento dei depositi ne è il sintomo" afferma un tesoriere scondo cui, se il livello dei depositi si manterrà in settimana in area 220-225 miliardi, l'operazione di chiusura Rob della Bce ammonterà a non meno di 200 miliardi di euro.

A seguito degli ultimi numeri, l'eccesso di liquidità sul mercato viene ora stimato oltre i 300 miliardi di euro, a fronte di numeri neri del sistema bancario per 385 miliardi.

Attorno alle 11,00 il tasso overnight quota tra lo 0,27% e lo 0,28%, in linea con i valori delle ultime sedute. Ieri il tasso Eonia è stato fissato in ribasso allo 0,314%, dallo 0,319% precedente.

"Non ci sono state sorprese, l'impatto sui tassi è nullo, rimangono sostanzialmente invariati" afferma il tesoriere.

L'Euribor a tre mesi, a conferma dell'assoluta mancanza di tensioni sul mercato, è stato fissato stamattina al minimo storico dello 0,655% per la seconda seduta. Lo spread tra quest'ultimo e la stessa scadenza dell'Eonia swap (stamane in lieve ribasso allo 0,368%) resta pressochè stabile a 28,7 punti base, contro i 28,5 di ieri.   Continua...