Australia, banca centrale alza tassi e prospetta altri aumenti

martedì 2 marzo 2010 08:21
 

SYDNEY, 2 marzo (Reuters) - La banca centrale australiana ha alzato i tassi di 25 bunti base al 4,0% e ha prospettato nuovi incrementi in futuro attribuendo alla ripresa sorprendentemente forte la possibilità di normalizzare la politica monetaria del paese.

I futures sui tassi <0#YIB:> sono scesi per incorporare un graduale aumento. Un rialzo in aprile è considerato improbabile, mentre iniziano a salire le scommesse su maggio e a giugno è quasi pienamente prezzato.

"E' molto probabile che la RBA (banca centrale australiana) alzerà ancora nei prossimi tre mesi", dice Rory Robertson di Macquarie. "E' una 'normalizzazione' della politica dovuta al fatto che l'economia è andata meglio di quanto chiunque sognasse un anno fa".

Questo è il quarto aumento in cinque incontri di politica monetaria e pone l'Australia molto distante dagli altri paesi ricchi che hanno tassi intorno all'1% o inferiori.

In un comunicato il governatore Glenn Stevens ha spiegato: "Con la crescita che nel corso dell'anno sarà probabilmente vicina al trend e l'inflazione vicina ai target, è opportuno che i tassi di interesse siano più vicini alla media".

Il mese scorso Stevens ha indicato come più normale una forchetta tra il 4,25% e il 4,7%.