Germania indaga su speculazione su debito Grecia - fonte

lunedì 1 marzo 2010 14:09
 

BRUXELLES, 1 marzo (Reuters) - Le autorità di controllo finanziarie tedesche si sono mosse per identificare coloro che hanno speculato sul debito greco, in modo da evitare ogni profitto non legittimo dall'eventuale salvataggio europeo della Grecia. Lo riferisce a Reuters una fonte a conoscenza diretta della vicenda.

L'inchiesta rientra nell'ampio dibattito in corso in Germania sull'opportunità di un salvataggio della Grecia, alle prese con un indebitamento sempre più pesante.

"Sarebbe una cosa negativa se dovesse emergere, a salvataggio avvenuto, che i soldi sono finiti nelle tasche degli speculatori" ha affermato la fonte.

"Il risultato della tragedia greca è che il contesto politico è diventato tale che è venuto a galla il problema dei credit default swap".

Le indagini dell'authority finanziaria BaFin arrivano sullo sfondo delle difficoltà della Grecia nella gestione delle proprie finanze e lanciano un segnale agli speculatori che comprano e vendono cds sul debito greco, pratica legale ma più volte biasimata come fonte di volatilità sul mercato.

La sostanziale opacità di questo mercato ha tuttavia impedito finora di capire quale sia la reale estensione del fenomeno speculativo.

"Non è possibile rendere questo mercato trasparente in pochi giorni" ha affermato la fonte a Reuters.

A qunato si apprende le autorità tedesche, nelle loro indagini, hanno avuto contatti con la Depositary Trust and Clearing Corporation americana che registra le transazioni sui cds.