Bond euro poco mossi, focus operatori su crisi debito Grecia

venerdì 26 febbraio 2010 08:43
 

 LONDRA, 26 febbraio (Reuters) - Apertura praticamente
invariata per i titoli di stato di eurozona, reduci dal marcato
rialzo della seduta di ieri. A guidare il mercato in questa fase
sono ancora le preoccupazioni legate alla sostenibilità del
debito di alcuni paesi, primo tra tutti la Grecia.
 Gli ispettori dell'Ue e le agenzie di rating continuano a
sottolineare la necessità che la Grecia mantenga le promesse di
risanamento fatte, mentre resta un'ipotesi concreta quella del
taglio del rating del paese.
 Spread in allargamento e cds in salita ieri per il debito
greco, in attesa peraltro di conoscere da Atene i tempi del
previsto lancio di nuovi titoli di stato.
 "Dopo la volatilità di ieri, stamattina sembra esserci un
po' più di calma. Ovviamente la Grecia rimane ancora il focus"
spiega un trader. "Credo che comunque ci possa essere un impatto
positivo sul mercato grazie ai soliti acquisti di fine mese".
 Alle 8.20 il future sul Bund è in calo di 6 tick, a 124,24,
non lontano dai massimi delle ultime due settimane toccati ieri.
 
=========================== ORE 8,30 ===========================
FUTURES EURIBOR MARZO  FEIH0         99,34    (inv. )       
FUTURES BUND MARZO     FGBLc1       124,25    (-0,05)       
BUND 2 ANNI            DE2YT=RR     100,664   (-0,003) 0,873%
BUND 10 ANNI           DE10YT=RR    101,070   (-0,090) 3,120%
BUND 30 ANNI           DE30YT=RR    115,260   (-0,333) 3,884%
================================================================