Italia non è in declino, ma pesa condizione Sud - Tremonti

giovedì 25 febbraio 2010 19:34
 

ROMA, 25 febbraio (Reuters) - L'Italia non è un Paese in declino, ma deve superare il divario di ricchezza che penalizza il Sud rispetto alle Regioni del Nord.

Lo ha detto il ministro dell'Economia, Giulio Tremonti, nel corso del suo intervento ad un convegno oggi a Roma.

"La teoria che l'Italia è in declino non corrisponde a verità. Siamo ancora un grande Paese", ha detto il ministro.

"Le nostre statistiche sulla ricchezza non rappresentano la struttura del Paese perché sono fatte con medie e non mediane: il vero problema dell'Italia è lo spiazzamento delle regioni del Sud", ha aggiunto Tremonti tornando a ribadire la sua idea che la vera riforma da fare sia il Federalismo fiscale.

Il ministro si è poi soffermato sulla crisi sostenendo che l'Italia è stata colpita dal calo della domanda estera "in una fase di grande espansione". Per questo occorre rivedere il modello economico italiano bilanciando sia la domanda interna che estera.

Nella visione di Tremonti "serve anche un'azione collettiva di domanda pubblica" che punti sui nuovi "driver" di crescita come energia, ambiente e infrastrutture.