Deficit Usa, Bernanke esclude downgrade

mercoledì 24 febbraio 2010 18:29
 

WASHINGTON, 24 febbraio (Reuters) - E' possibile che i mercati obbligazionari inizino a preoccuparsi per la sostenibilità di lungo termine del deficit pubblico, ha ammonito il presidente della Federal Reserve Ben Bernanke parlando di fronte al Congresso americano.

Bernanke ha però sottolineato di non aspettarsi alcun downgrade del debito americano da parte delle agenzie di rating.

Il più grosso problema degli Stati Uniti, secondo il capo dell'autorità monetaria, è la disoccupazione. Bisognerà tenere continuamente sotto esame la possibilità che servano nuovi stimoli per favorire la creazione di lavoro, ha detto Bernanke. Una strada che la Fed potrebbe esplorare è quella del credito alle piccole imprese. Gli Usa tengono d'occhio anche la situazione europea, ha detto Bernanke, aggiungendo però di non avere parlato con alcuna organizzazione internazionale di un possibile coinvolgimento degli Usa nel salvataggio della Grecia.