Monetario, liquidità ampia con p/t a 91 giorni sopra le attese

mercoledì 24 febbraio 2010 12:50
 

MILANO, 24 febbraio (Reuters) - Liquidità abbondante sul mercato monetario, a maggior ragione oggi dopo il pronti contro termine a tre mesi di stamane, in cui la Bce ha offerto oltre 10 miliardi di euro, ben al di sopra dei 2 in scadenza da fine novembre.

"Il quantitativo è stato sensibilmente superiore alle attese, che non superavano i 5 miliardi. Bisognerà però aspettare i prossimi mesi per capire se si tratta di una tendenza" spiega un tesoriere. "Penso che qualche banca ne abbia approfittato finchè il tasso è fisso all'1%, forse prevedendo qualche cambiamento".

Intanto, secondo fonti monetarie, nel prossimo meeting del 4 marzo la Bce potrebbe estendere l'utilizzo dei finanziamenti con ammontare illimitato e tasso fisso fino all'inizio del terzo trimestre dell'anno. Una decisione che sarebbe dettata dalle incertezze legate alla crisi greca e alla bassa crescita economica e che andrebbe ulteriormente a confermare le condizioni di fondo di distensione del mercato monetario.

"Giovedì prossimo dalla Bce potrebbe arrivare qualche indicazione interessante, ma fino ad allora non ci dovrebbero essere grosse novità". aggiunge il tesoriere.

Dopo il p/t di oggi l'eccedenza di fondi sul mercato monetario viene stimata attorno ai 287 miliardi di euro, mentre i numeri neri, nel sistema bancario europeo, ammontano a quasi 450 miliardi.

Si conferma di pari passo su livelli molto sostenuti il flusso di depositi presso la banca centrale: oltre 186 miliardi ieri sera, nuovamente in rialzo rispetto ai 177 del giorno prima, secondo i dati Bce ECB40 aggiornati a stamane.

"Mi aspetto che i depositi saliranno ancora un po' fino alla fine della settimana, tra i 190 e i 200 miliardi" afferma un tesoriere.

Attorno alle 12,30 il tasso overnight quota tra lo 0,29% e lo 0,34%. Ieri l'Eonia è stato fissato a 0,338%, in lieve rialzo dallo 0,335% precedente.

A conferma della situazione di grande distensione sul monetario, l'Euribor a tre mesi è stato fissato stamane al nuovo minimo storico dello 0,659%.   Continua...