Grecia, fondo Brevan Howard non è esposto a debito o Cds

venerdì 19 febbraio 2010 19:26
 

LONDRA, 19 febbraio (Reuters) - Brevan Howard, il più grande fondo hedge in Europa, informerà i propri investitori di non avere alcuna esposizione al debito delle Grecia o ai Cds.

In alcuni estratti di una bozza di lettera ai clienti visionata da Reuters, Brevan Howard ha spiegato di non aver avuto alcuna esposizione a breve al debito greco da metà dicembre.

La precisazione arriva dopo che i giornali greci avevano indicato Brevan Howard e altri fondi oggetto dell'attività di monitoraggio del servizio di intelligence greco sui bond del paese.

Nella lettera il fondo britannico dice inoltre di non avere in programma operazioni di tipo short sui bond o altri tipi di copertura in un futuro prossimo. Afferma, inoltre, di non avere esposizione "significative" al debito italiano, portoghese o spagnolo o a Cds e di non avere neanche intenzione di effettuare coperture su questi titoli.

Degli altri fondi citati dalla stampa, Moore Capital e Pimco non hanno rilasciato alcun commento, mentre Paulson & Co non è stato immeditamente raggiungibile.

Una portovoce di Fidelity International, la controllata londinese del gruppo Usa, si invece limitata a dire che: "Non ci saremmo mai impegnati in qualunque pratica che a nostro avviso sarebbe pregiudizievole per un efficiente funzionamento dei un mercato liquido".