PUNTO 1-Grecia sotto lente Eurostat,Ue può chiedere altre misure

lunedì 15 febbraio 2010 13:16
 

(Aggiunge dichiarazioni, dettagli)

BRUXELLES, 15 febbraio (Reuters) - La Commissione europea ha detto che, se necessario, potrà invocare misure aggiuntive da parte della Grecia per ridurre il deficit di bilancio, aggiugendo che la valutazione delle misure del governo ellenico programmata per metà marzo sarà l'occasione per dare un giudizio della situazione.

L'esecutivo Ue ha chiesto inoltre, tramite Eurostat, spiegazioni sull'utilizzo dei derivati nel bilancio greco.

"Dovrebbe esserci un primo rapporto disponibile a metà marzo che dovrebbe permetterci di dare una valutazione più approfondita delle misure proposte dalle autorità greche, incluse misure aggiuntive e l'impatto sul bilancio di tali misure" ha detto un portavoce della commissione al consueto briefing con i giornalisti.

"Bisogna seguire un processo che potrebbe permettere di fare i necessari aggiustamenti e, se necessario, la Commissione può richiedere di intraprendere azioni aggiuntive" ha detto.

Il portavoce ha anche detto che è stato chiesto alla Grecia di spiegare le indiscrezioni stampa - pubblicate da quotidiani statunitensi e tedeschi - secondo cui il paese avrebbe utilizzato contratti derivati stipulati con banche statunitensi per ridurre il debito e il deficit. L'esecutivo Ue ha detto di aver bisogno di informazioni su quali transazioni avrebbero avuto luogo utilizzando i derivati al fine di ridurre il debito e le cifre sul deficit.

"Voglio affermare che Eurostat non era al corrente di queste operazioni" ha detto il portavoce della Commissione. "Ma posso dirvi che Eurostat, a seguito di queste indiscrezioni, ha già chiesto alle autorità greche una spiegazione entro la fine di febbraio".