Grecia, mancanza di coordinamento in sede Ue - Papandreou

venerdì 12 febbraio 2010 13:40
 

ATENE, 12 febbraio (Reuters) - I cambiamenti necessitano di tempo per produrre risultati e la Grecia non è affatto una 'super potenza' in grado di sfidare i mercati finanziari.

A dirlo il premier ellenico George Papandreou, all'indomani del vertice straordinario dei capi di Stato e di governo Ue che si è limitato a garantire ad Atene un sostegno politico senza entrare nei dettagli del previsto 'piano di salvataggio'.

Secondo il premier tra le autorità europee è mancato coordinamento e alcuni dell'Unione sono addirittura arrivati a "nascondere responsabilità" usando la Grecia come paravento.

"C'è stata mancanza di coordinamento tra le varie istituzioni Ue - Commissione, paesi membri, Bce - e persino una divergenza di posizioni" dice.

"La Grecia non è una super-potenza politica né economica in grado di combattere da sola questa battaglia. Negli ultimi mesi la Ue ci ha fornito sostegno politico... ma è stata a dir tanto timida nel confronto con le impressioni e la psicologia del mercato" aggiunge.

Questo, aggiunge Papandreou, ha compromesso la sia credibilità della Ue sia la posizione della Grecia sui mercati finanziari.

La battaglia non è comunque finita, conclude, e compito di Atene è adesso quello di rispettare gli impegni presi.