Acea, interrogazione Pd in Comune Roma su bond, livello debito

mercoledì 10 febbraio 2010 11:04
 

ROMA, 10 febbraio (Reuters) - Alcuni consiglieri di opposizione del Comune di Roma, guidato dal centrodestra con il sindaco Gianni Alemanno e azionista di Acea (ACE.MI: Quotazione) con il 51% del capitale, hanno presentato una interrogazione urgente per sapere se sia vero che il cda della ex municipalizzata della scorsa settimana ha respinto la proposta di emettere un bond da 500 milioni per i costi eccessivi e per i dubbi espressi da alcuni consiglieri sulla capacità di contenere il debito.

I firmatari dell'interrogazione, rappresentanti del Pd in consiglio, chiedono al sindaco e all'assessore competente di sapere "quali sono i motivi per cui il Cda ha respinto la proposta; quale sia la situazione aggiornata del debito ACEA; per quali motivi suddetto debito sia così peggiorato e continui a peggiorare; se Acea non rischi un peggioramento del suo merito di credito, con conseguenze assai gravi per il bilancio della stessa".

Domani dalle 18 alle 22 è stato convocato un consiglio comunale per discutere della partecipazione del Comune in Acea alla luce della nuova legge Ronchi sulla privatizzazione del settore idrico e delle proposte del sindaco che vorrebbe studiare l'avvio della cessione del 21% della partecipazione già entro l'anno.

L'Acea ha invece un consiglio di amministrazione convocato per le 15 di venerdì che dovrebbe dare il via libera all'emissione del bond e fare il punto sulla trattativa con il socio francese GdF/Suez, azionista con il 9,9% per le joint venture nella produzione, distribuzione e trading di elettricità.