Grecia, aiuto non può venire da Bce, rischio contagio - Nowotny

martedì 9 febbraio 2010 14:58
 

VIENNA, 9 febbraio (Reuters) - La Banca centrale europea non può intervenire in aiuto della Grecia a causa delle clausole di non salvataggio e ogni sostegno proveniente da altri paesi sarebbe frutto di una decisione politica.

Lo sostiene il membro Bce Ewald Nowotny in un'intervista a FT Alphaville, un blog pubblicato dal Financial Times.

"La Bce ha un mandato chiaro... abbiamo una clausola di non salvataggio", ha detto. "La Banca centrale europea, quindi, non può intervenire in questo modo. Se ci fossero degli interventi da parte di singoli paesi, come scambi bilaterali o un tipo di azioni concertate, sarebbe una decisione politica".

Nowotny ha aggiunto che la situazione della Grecia è differente da quella di Spagna e Portogallo, ma che un rischio contagio va preso in seria considerazione.

Per quanto riguarda le regole sul collaterale, il membro Bce sostiene che Francoforte deciderà entro fine anno se continuare ad accettare o meno carta di minore qualità in cambio dei rifinanziamenti.