Bei non può salvare stati membri con alti deficit pubblici

martedì 9 febbraio 2010 11:25
 

BRUXELLES, 9 febbraio (Reuters) - La Banca europea per gli investimenti non può prendere parte a eventuali salvataggi per aiutare stati sovrani in difficoltà con i loro bilanci o con squilibri nei conti con l'estero. Lo afferma la Bei in un comunicato.

"La missione della Bei e il suo statuto non permettono salvataggi per quanto riguarda i deficit di bilancio o il sostegno alla bilancia di pagamento per singoli paesi membri", dichiara il presidente Philippe Maystadt.

I mercati stanno speculando sulla possibilità che la Bei, i cui azionisti sono i governi europei, possa essere usata per salvare la Grecia.