Spread, periferici stringono contro Bund, Italia tocca 89 pb

martedì 9 febbraio 2010 10:31
 

LONDRA, 9 febbraio (Reuters) - Una stretta generalizzata dello spread con i Bund coinvolge questa mattina i paesi periferici al centro della tempesta negli ultimi giorni per la difficile situazione dei conti pubblici.

Se il differenziale tra Grecia e Germania si è stretto a 350 pb da 365 pb della chiusura di ieri, quello di Spagna/Germania e di Portogallo/Germania si è stretto rispettivamente a 94 pb da 101 e a 156 pb da 167. I rendimenti dei Bund stanno salendo in vista delle emissioni di Olanda e Austria, sebbene l'obbligazionario resti ampiamente sostenuto dalle preoccupazioni sulla salute dei conti pubblici di diversi paesi periferici.

Anche il differenziale tra i rendimenti dei titoli a 10 anni italiani e tedeschi si è stretto questa mattina fino a 89 pb, dopo essersi allargato ieri fino a un massimo intraday di 98,3.

La decisione del presidente della Banca centrale europea Jean-Claude Trichet di rientrare prima del previsto da Sydney per partecipare a una riunione straordinaria del Consiglio europeo l'11 febbraio ha messo in moto speculazioni su una vicina risoluzione dei problemi greci su fronte del debito e del deficit.

 

AGGIORNAMENTO

  • Italy
  • US
  • UK
  • Europe
Spread, periferici stringono contro Bund, Italia tocca 89 pb | Mercati | Bond | Reuters.com
    chart
  • FTSEMIB
    20,790.86
    -1.01%
  • FTSE Italia All-Share Index
    23,010.02
    -0.96%
  • Euronext 100
    1,011.89
    -0.73%