Monetario, liquidità molto alta, visto fine-tuning 200-300 mld

lunedì 8 febbraio 2010 12:29
 

MILANO, 8 febbraio (Reuters) - E' un mercato molto liquido quello che si prepara ad accogliere domani il consueto drenaggio di fine periodo.

Gli operatori si aspettano che la Banca centrale europea ritiri overnight tra 200 e 300 miliardi, un ammontare estremamente alto, ma in linea con i quasi 259 miliardi drenati il 19 gennaio scorso.

"La situazione è molto, molto liquida", commenta un tesoriere. "I fondi in eccesso sono sui 270 miliardi e di conseguenza i depositi dovrebbero continuare ad aumentare".

I numeri sono già alti. Venerdì sera gli istituti di credito della zona euro hanno depositato fondi per 229,364 miliardi, a fronte di prestiti poco variati a 51 milioni.

La settimana oltre a vedere l'alternarsi di due periodi rob affronterà inoltre due aste di rifinanziamento, a 7 giorni e a 1 mese.

"Non mi aspetto grandi variazioni", dice l'operatore. "In entrambi i p/t verranno probabilmente rinnovati gli importi in scadenza", vale a dire circa 55,8 miliardi per i fondi a sette giorni e 5,7 miliardi per quelli a un mese.

Il benchmark che verrà indicato questo pomeriggio dalla Bce, complice l'inizio del nuovo periodo di mantenimento e il conseguente azzeramento dei numeri neri, dovrebbe riattestarsi su livelli decisamente più contenuti rispetto a quelli della settimana scorsa, quando era stato visto negativo per oltre 200 miliardi.

"Mi aspetto un ammontare benchmark negativo per 90-100 miliardi", anticipa un tesoriere.

Intorno alle 12,15 il tasso overnight è a quota 0,25-0,28%, ancora tranquillo alla vigilia del fine-tuning che dovrebbe portarlo momentaneamente in rialzo tra lo 0,50 e lo 0,70%, mentre l'Eonia è stato fissato ieri allo 0,312%.   Continua...