Spagna, banca centrale vede contrazione Pil del 3,6% nel 2009

venerdì 5 febbraio 2010 15:20
 

MADRID, 5 febbraio (Reuters) - L'economia spagnola nel 2009 ha realizzato la peggiore performance da diversi decenni a causa del calo della domanda interna.

Lo sostiene un rapporto pubblicato oggi della banca centrale del paese che offre dati sull'economia in linea con le stime del governo.

Nel 2009 il Pil si è contratto del 3,6%, con una lieve flessione dello 0,1% su trimestre anche negli ultimi tre mesi dell'anno.

Le stime arrivano a pochi giorni dalla pubblicazione, in agenda l'11 febbraio, delle previsioni preliminari del governo sul quarto trimestre.

La Spagna sta pagando il prezzo di anni di inflazione in crescita al di sopra della media della zona euro e di un accumulo su livelli alti del debito del settore privato.

Con la disoccupazione vicina al 20%, alcuni investitori temono che il paese avrà difficoltà nel ridurre un deficit salito all'11,4% del Pil nel 2009.

Per Banca di Spagna è vitale che il governo riformi il sistema pensionistico e il mercato del lavoro. L'inflazione, inoltre, dovrebbe mantenersi più bassa di quella della zona euro per permettere al paese di riguadagnare competitività.