Monetario privo di tensioni, focus su conferenza Trichet

giovedì 4 febbraio 2010 12:46
 

MILANO, 4 febbraio (Reuters) - Mercato monetario sostanzialmente privo di tensioni nella penultima seduta della settimana, in attesa della decisione della Bce sui tassi di interesse.

"Guardiamo a cosa dirà Trichet in conferenza. Sarebbe interessante avere qualche indicazione sulla exit strategy, ma temo che sia ancora un po' presto" commenta un tesoriere.

Con un eccesso di liquidità nel sistema bancario stimato in oltre 260 miliardi di euro, il mercato veleggia verso la chiusura del periodo di mentenimento, martedì prossimo, con relativa operazione di fine tuning da parte di Francoforte. Solo dopo, a detta degli operatori, potrebbero emergere qualche dinamica più marcata, con un possibile rimbalzo dell'overnight, stabile in questi giorni poco sopra lo 0,25%.

L'overnight tratta attorno alle 12,20 allo 0,25/29%, dopo un fixing, ieri sera, per l'Eonia al 0,323%, in ribasso rispetto allo 0,330% di martedì sera. A conferma della complessiva tranquillità del mercato monetario il tasso Euribor è stato fissato stamane, per la settima seduta consecutiva, al minimo storico dello 0,665%.

"I tassi sono stabili come negli ultimi giorni e il brevissimo è praticamente fermo" conferma il tesoriere.

L'ampia liquidità accumulata continua ad affluire a fine giornata sui depositi presso la Bce, con remunerazione dello 0,25%, che hanno raggiunto ieri sera quota 210 miliardi, rispetto ai 202 del giorno prima.

"Ci sta come dinamica, visto che ci avviciniamo alla chiusura del periodo di Rob con numeri neri per il comparto bancario attorno ai 335 miliardi di euro".

I futures sull'Euribor trattano a 99,315 (+0,010) sulla scadenza marzo, a 99,055 (+0,020) sulla scadenza giugno e a 98,790 (+0,035) su settembre.

Altri dettagli sulla liquidità in Europa e in Italia alle pagine Reuters ECB40 e BITS.