PUNTO 1 - Snai posticipa a data da definire emissione bond

mercoledì 3 febbraio 2010 16:22
 

(aggiunge commenti)

MILANO, 3 febbraio (Reutrers) - Snai (SNAI.MI: Quotazione) conferma oggi in un nota la decisione di posticipare il suo bond lanciato la scorsa settimana a data da definire.

"A seguito delle mutate condizioni di mercato e delle notizie relative a una richiesta di risarcimento inviata da parte di Brigepoint, si è deciso di posticipare l'emissione obbligazionaria precedentemente annunciata" recita la nota della società di scommesse. "L'eventuale tempistica di una nuova emissione rimane da definire".

Lunedì Ieri fonti vicine all'operazione avevano anticipato a Reuters la decisione dello slittamento, spiegando che l'emittente doveva presentare un nuovo prospetto con le informazioni aggiuntive pervenute alla società. Ieri inoltre altre fonti hanno detto a Reuters che nel prospetto è stato anche aggiunto un nuovo covenant a protezione dell'investitore.

Il bond era proposto per la durata di 7 anni, callable dopo tre anni, per un rendimento del 10-10,25% (rivisto al rialzo dall'iniziale 9,75/10%) e per l'ammontare di 350 milioni di euro.

Venerdì fonti vicine all'operazione avevano detto che gli ordini raccoltita avevano raggiunto tale ammontare.

"L'operazione ormai non sarà emessa a breve" spiega una fonte vicina all'operazione. "La vicenda di Bridgepoint ha fatto perdere all'emittente la finestra di mercato opportuna e ora le condizioni sono diventate non più ottimali per un high yield" aggiunge.

Altre fonti bancarie, tra quelle che avevano inserito l'ordine la scorsa settimana e oggi lo hanno ritirato dicono che "la richiesta di danni da Bridgestone per 20 milioni ha lasciato incertezza: rimane il timore che, nella peggiore delle ipotesi, possa non esserci la copertura".   Continua...