Telecom Italia, prestito da 1 mld verso incremento

lunedì 1 febbraio 2010 17:53
 

LONDRA, 1 febbraio (Reuters) - Il prestito revolving a tre anni da 1 miliardo di euro che Telecom Italia (TLIT.MI: Quotazione) ha avviato alla sindacazione potrebbe essere incrementato dopo l'aumento delle sottoscrizioni in vista della chiusura.

Lo dicono fonti bancarie aggiungendo che ciò è da mettere in relazione all'appetito degli inevstitori per deal di questo tipo in questa prima parte dell'anno.

Il nuovo prestito serve a rifinanziare debito in scadenza a gennaio per 1,5 miliardi.

Il finanziamento paga un margine di 130 punti base sopra l'Euribor con una "commitment fee" del 40% del margine.

Se più di un terzo del prestito sarà utilizzato, le banche riceveranno una "utilisation fee" di 25 punti base, che salirà a 50 punti base se verranno utilizzati più di due terzi.

Gli arranger sono Barclays, BBVA, Bank of Tokyo-Mitsubishi, Intesa Sanpaolo and Societe Generale.

Non si prevede che il prestito non venga utilizzato.