Grecia, salvataggio Ue solo discussione informale - fonte Uem

venerdì 29 gennaio 2010 17:37
 

BRUXELLES, 29 gennaio (Reuters) - La strategia dell'Unione europea nei confronti di Atene prevede di continuare a fare pesanti pressioni per indurre alla correzione del disavanzo e non esiste una discussione formale né alcun preparativo da parte di alcuna istituzione europea di aiuto finanziario alla Grecia.

Lo riferisce un alto funzionario della zona auro.

Potrebbero comunque avvenire discussioni informali, precisa a condizione di mantenere l'anonimato la fonte molto vicina ai dossier politici della zona euro, tra funzionari in alcune capitali europee su come comportarsi nella peggiore delle ipotesi.

"Posso garantire che a livello istituzionale l'Unione europea non sta predisponendo alcuna misura" spiega.

"L'Eurogruppo non ha discusso di salvataggio, sostegno o niente di simile né a livello di riunione dei sedici ministri finanziari Uem né allo stadio di incontri preparatori degli sherpa" aggiunge.

"Se una discussione è in corso si tratta di un livello informale e di natura più che altro teorica, dal momento che conosciamo tutti molto bene cosa afferma il Trattato".

Secondo il Trattato alla base dell'Unione europea il salvataggio di un paese membro è espressamente vietato da parte sia di un altro paese sia della Ue nel suo insieme.

"Si tratta dunque di una discussione teorica, in cui ci si chiede come si potrebbe intervenire in caso succedesse qualcosa in maniera in qualche modo compatibile con il trattato" continua.

"Non esiste però alcun piano, alcun mandato ad alcuna istituzione di lavorare a qualcosa. Soltanto a livello di incontri informali, magari in alcune capitali Ue in contatto con altre, si pensa a quali potrebbero essere le possibili soluzioni".   Continua...