Fotovoltaico, possibile taglio incentivi del 6% da 2011 - fonti

giovedì 28 gennaio 2010 19:12
 

MILANO, 28 gennaio (Reuters) - Gli incentivi all'industria fotovoltaica potrebbero subire un taglio del 6% a partire dal 2011, tramite il cosiddetto Conto energia.

E' quanto riferiscono a Reuters fonti industriali che citano una bozza del decreto interministeriale, redatta dal ministro allo Sviluppo economico e dal ministro dell'Ambiente.

"Si tratta dell'ultino di una serie di bozze", dice una delle fonti che chiede di restare anonima.

La potenza incentivabile dovrebbe salire fino a 3.000 megawatt a partire dal 2013.

Il governo dovrebbe presentare il nuovo schema di incentivi per il settore entro metà febbraio, anche se, sottolinea una delle fonti, la data potrebbe slittare.

Secondo quanto scrive oggi il quotidiano Mf, per gli impianti che cominceranno a produrre energia entro aprile 2011, la riduzione media dovrebbe essere fra il 6,5% e l'8,1% a seconda del tipo di installazione. Dal 2012 andrà a regime il taglio medio annuo del 6%.

Alla riduzione degli incentivi dovrebbe corrispondere un calo dei costi per l'installazione dei pannelli stimata in circa il 20%.