Portogallo,Fitch non esclude downgrade dopo delusione su deficit

mercoledì 27 gennaio 2010 15:32
 

LISBONA, 27 gennaio (Reuters) - Un downgrade sul rating del Portogallo è ora "più probabile che improbabile" dopo che il governo ha dato ieri un'indicazione sul deficit di bilancio 2009 più ampia del previsto, ha detto oggi Fitch.

I mercati finanziari sono in allarme sull'onda delle preoccupazioni suscitate dalla difficile situazione finanziaria della Grecia e ora guardano con attenzione al Portogallo e a tutti gli altri paesi della zona euro più indebitati.

Douglas Renwick di Fitch ha detto a Reuters che l'agenzia mantiene l'outlook negativo sul Portogallo dopo la stima di un deficit 2009 al 9,3% del Pil, che scenderebbe all'8,3% nel 2010. Le precedenti stime governative si aggiravano intorno all'8%.

Il premio che gli investitori chiedono per comprare un bond decennale portoghese rispetto ad uno tedesco si è allargato oggi di 12 punti a 105 punti base.

"La prima cosa che ci ha colpiti è stata la revisione al rialzo del deficit dell'anno scorso... è piuttosto deludente. Il 9,3% di Pil è significativo", ha detto Renwick. "Si tratta di 3 punti in più di quando abbiamo dato al Portogallo un outlook negativo nel settembre 2009".

L'agenzia ha assegnato al Portogallo un Issuer default rating a lungo termine di AA. Anche Moody's e Standard & Poor's hanno assegnato al rating del paese un outlook negativo, la prima a ottobre, la seconda a dicembre.

Oggi il ministro delle Finanze Fernando Teixeira dos Santos ha chiesto che le agenzie di rating non abbassino i loro giudizi prima di valutare le misure proposte dal governo per correggere la situazione, che comunque non è comparabile con quella greca.

Il segretario del Tesoro Carlos Pina ha detto intanto che il governo sta preparando l'emissione di un bond retail.