Derivati Milano,Gup deciderà 2 febbraio su eccezioni preliminari

lunedì 25 gennaio 2010 15:50
 

MILANO, 25 gennaio (Reuters) - Il Gup Simone Luerti si è riservato oggi, in occasione dell'apertura dell'udienza preliminare relativa ai derivati sottoscritti dal Comune di Milano, di decidere in data 2 febbraio riguardo alle eccezioni preliminari presentate dalla difesa.

Lo riferiscono fonti legali dopo l'udienza, che si è tenuta a porte chiuse.

Fra le eccezioni preliminari presentate dagli avvocati della difesa c'è la richiesta di nullità dell'atto di chiusura delle indagini e del decreto di rinvio a giudizio, per mancata traduzione in inglese dei documenti.

Lo scorso novembre sono state formulate 17 richieste di rinvio a giudizio per quattro banche e 13 persone accusate di truffa aggravata ai danni del Comune di Milano.

Il procedimento, in cui il Comune è parte offesa, riguarda i derivati sul bond trentennale da 1,68 miliardi lanciato nel 2005 stipulati tra il Comune di Milano e le quattro banche.

Le banche in questione sono Jp Morgan (JPM.N: Quotazione), Deutsche Bank (DBKGn.DE: Quotazione), la filiale londinese di Ubs UBSN.VX e quella di Dublino di Depfa Bank. Fra le 13 persone ci sono ex funzionari del Comune di Milano e funzionari degli istituti di credito.

 

AGGIORNAMENTO

  • Italy
  • US
  • UK
  • Europe
Derivati Milano,Gup deciderà 2 febbraio su eccezioni preliminari | Mercati | Bond | Reuters.com
    chart
  • FTSEMIB
    20,597.34
    -1.15%
  • FTSE Italia All-Share Index
    22,796.54
    -0.95%
  • Euronext 100
    1,011.78
    -0.28%