Private equity, -66% valore deal in Europa in 2009 - report

lunedì 25 gennaio 2010 15:45
 

MILANO, 25 gennaio (Reuters) - Il settore del private equity in Europa nel 2009 ha conosciuto un tracollo, risultato della contrazione della disponibilità di debito.

E' quanto emerge dal report Unquote Barometer, pubblicato dalla rivista Unquote, con la collaborazione dell'operatore di private equity Candover.

L'anno scorso, l'attività di private equity ha registrato un calo del 66% in termini di controvalore dei deal, a 29 miliardi di euro. Più contenuta la flessione in termini di numero di operazioni: -34%, a quota 937 deal.

I soli buyout, che per tradizione rappresentano gran parte dell'attività di private equity, hanno segnato un calo del 68% in termini di controvalore, a 23 miliardi. Se confrontati con il 2007, anno record del comparto (187 miliardi), il controvalore dei deal è caduto dell'88%.

Il solo quarto trimestre dell'anno scorso ha visto 231 operazioni di private equity, per un controvalore di 10 miliardi di euro, dati in calo rispetto ai 258 deal per 11 miliardi dei tre mesi precedenti.

Nell'ultimo trimestre 2009, il buyout di maggiori dimensioni (controvalore di 2,3 miliardi) è stata l'acquisizione di Springer Science & Business Media da parte di EQT Partners, seguito dall'operazione Marken (1,078 miliardi) realizzata da Apax Partners.

Nella classifica dei venti maggiori buyout del quarto trimestre non figurano operazioni italiane.