Snai, Moody's assegna a bond annunciato rating provvisorio Ba3

lunedì 25 gennaio 2010 12:30
 

MILANO, 25 gennaio (Reuters) - Moody's ha assegnato al bond annunciato da Snai (SNAI.MI: Quotazione) un rating provvisorio "Ba3", lo stesso livello attribuito sempre oggi, con outlook stabile, al Corporate Family Rating della società, finora mai coperta dall'agenzia.

Oggi è iniziato il roadshow della società attiva nel settore giochi e scommesse per il lancio di un bond senior secured da 350 milioni di euro con scadenza al 2017.

Il Corporate Family Rating è utilizzato di solito da Moody's per gli emittenti con grado speculativo e valuta la capacità di un gruppo di onorare le sue obbligazioni finanziarie.

Il giudizio Ba3 sul Corporate Family rating, spiega Moody's, riflette la buona diversificazione della società, la solida posizione di mercato in ogni segmento e una valida squadra di manager, le opportunità di crescita nel mercato italiano, giudicato ancora non maturo e caratterizzato da una bassa ciclicità, la lunghezza delle concessioni esistenti e i modesti rischi regolatori connessi, la bassa leva operativa legata al suo modello di business flessibile.

Per contro, Moody's solleva timori sulle dimensioni limitate della società, sulla sua concentrazione nel mercato italiano, sul basso liivello di redditività dovuto all'alta tassazione e alle commissioni d'agenzia.

Moody's parla per il bond di covenant "normali per questo tipo di operazioni".

Con l'emissione del bond, Moody's ritiene che Snai sarà in grado di estendere la durata del suo debito. L'obbligazione proposta, spiega l'agenzia di rating, sarà infatti utilizzata per rifinanziare i 255 milioni di euro che restano del prestito da 310 milioni ottenuto a marzo 2006 per rilevare 450 licenze su scommesse sportive e di cavalli, e per comprare i diritti di 5.052 video-lotterie.

La controllante Snai Servizi sta al momento rifinanziando il suo debito. Se non riuscisse a ripagare o a rifinanziare la parte di prestito che scade a giugno di quest'anno, nota Moody's, i creditori potranno far valere la loro richiesta prioritaria sul collaterale che garantisce i titoli.

Moody's ricorda infine che il rating di oggi è provvisorio e che un giudizio definitivo arriverà quando avrà valutato la documentazione finale dell'operazione.