Treasuries tengono vicino massimi toccati dopo piano Usa banche

venerdì 22 gennaio 2010 12:25
 

LONDRA, 22 gennaio (Reuters) - I titoli di stato Usa perdono leggermente terreno negli scambi europei, ma riescono comunque a difendere quasi tutti i guadagni messi a segno alla vigilia dopo l'annuncio di una nuova stretta nella regolamentazione bancaria da parte del presidente Usa Barack Obama per limitare i rischi derivanti da questo settore..

Le borse europee questa mattina reagiscono con diffusi ribassi che seguono le perdite accusate dai mercati asiatici e ieri sera da Wall Street. Tuttavia i futures sugli indici Usa puntano a un avvio di seduta marginalmente positivo.

Ieri Obama ha delineato una serie di regole per limitare le attività più lucrative delle banche più grandi.

Secondo gli analisti le limitazioni all'assunzione di rischi probabilmente pesaranno sugli utili bancari penalizzando le valutazioni azionarie.

"I Treasuries stanno beneficiando di un'allocazione che penalizza gli asset più rischiosi, che sia la borsa Usa, gli asset dei mercati emergenti o alcune commodity", commenta Marc Ostwald, strategist di Monument Securities.

"Se il mercato azionario ne risentirà ancora, mettiamo che i risultati corporate siano un po' deludenti e ci si continui a preoccupare dell'assalto di Obama, allora suppongo che i rendimenti del decennale possano scendere intorno a 3,5%".

Intorno alle 12,10 italiane il due anni US2YT=RR è sostanzialmente piatto per un rendimento dello 0,836% mentre il decennale US10YT=RR cede 1,5/32 e rende il 3,601%.