Grecia, cds si stringono dopo voci stampa prestito Ue

giovedì 21 gennaio 2010 15:07
 

ATENE, 21 gennaio (Reuters) - Il costo per assicurare il debito sovrano della Grecia dal rischio default si alleggerisce a 341,5 punti base dopo essersi allargato in mattinata al record di 358,7 pb, secondi i dati Cma DataVision.

Lo spread tra titoli di stato greci e tedeschi si è stretto di pari passo sui 288 pb dai 311 pb di questa mattina.

La contrazione dei Cds arriva sulla scia di voci di mercato che mormorano di un prestito dell'Unione europea al paese.

A parlarne è il settimanale di Bruxelles European Voice che, menzionando un'anonima fonte dell'Unione europea, scrive che i funzionari dell'Unione stanno studiando la possibilità di concedere un prestito al paese per evitare il rischio di default.

La portavoce della Commissione europea, Amelia Torres, ha detto oggi di non essere al corrente di alcun progetto su un eventuale prestito.

Questa mattina la Grecia, per voce del suo ministro delle Finanze, si era detta fiduciosa di poter affrontare con le proprie forze le esigenze di finanziamento.