PUNTO 1-Incentivi 2010 da 1,2 mld ma non solo per auto - Scajola

mercoledì 20 gennaio 2010 15:39
 

(Aggiunge dichiarazioni Scajola, fonte governo e background)

di Giuseppe Fonte

ROMA, 20 gennaio (Reuters) - Per il rinnovo degli incentivi al settore automotive nel 2010, il governo punta a una cifra vicina a quella dello scorso anno, pari a 1,2 miliardi di euro, ma distribuita su una gamma più ampia di prodotti: oltre ad auto anche computer ed elettromestici.

Lo ha detto il ministro dello Sviluppo Claudio Scajola, conversando con i cronisti a margine della cerimonia di consegna dei premi Leonardo 2009 al Quirinale.

"Stiamo studiando misure e risorse possibili e disponibili. L'obiettivo è spalmare gli incentivi su di una gamma di prodotti più larga per incentivare i consumi ma su settori collegati al risparmio energetico e alla difesa dell'ambiente", ha detto il ministro, spiegando che gli incentivi saranno quindi "ridotti sia nel tempo che nella quantità".

Scajola prima ha evitato di sbilanciarsi sul valore complessivo degli incentivi, poi però ha aggiunto: "Lavoriamo a una cifra vicina a quella dello scorso anno" per l'auto.

Degli 1,2 miliardi in totale, il governo aveva previsto una copertura nel 2009 di 400 milioni circa, ritenendo che il resto si sarebbe autofinanziato tramite il maggiore gettito Iva darivante dall'aumento delle vendite.

Secondo l'Unrae il governo sarebbe orientato a concentrare gli incentivi sulle auto a metano, iniziativa che l'associazione dei produttori esteri stima possa portare ad un aumento del 70% delle immatricolazioni di nuove auto ecologiche nel 2010.

Il governo sembra voglia poi affiancare gli incentivi per il risparmio energetico a quelli per la sicurezza.   Continua...