MONETARIO - Cosa succede oggi giovedì 21 gennaio

giovedì 21 gennaio 2010 07:46
 

* Nervi ogni giorno più scoperti sui mercati finanziari in merito al delicato tema dei conti pubblici greci: la tappa odierna prevede una conferenza ad Atene dedicata al futuro del settore bancario ellenico.

Contro un paniere delle blue chip in calo ieri di 3,95%, il sottoindice dei titoli finanziari ha lasciato sul terreno oltre 5% alla borsa di Atene. Tra gli interventi da citare quelli dei ministri alle Finanze e all'Economia oltre al numero due della banca centrale Eleni Dendrinou-Louri

* Attese oggi dal sondaggio trimestrale Reuters sui principali dati macro per l'anno nuovo e il prossimo indicazioni sulla crescita e sui conti. Tremonti ha anticipato l'altroieri che il programma di stabilità 2010 indirizzato a Bruxelles indicherà per la crescita economica un valore nell'ordine di grandezza intorno a 1% rispetto allo 0,7% di fine settembre. Uno per cento corrisponderebbe anche, secondo indiscrezioni stampa di ieri, alla nuova stima del Fondo monetario internazionale nel World Economic Outlook, che scommetterebbe su un +1,3% per il 2011.

* Negli ultimi tre mesi del 2009 l'economia cinese è cresciuta del 10,7%, contribuendo a una crescita del prodotto interno lordo nell'intero 2009 dell'8,7%, ben oltre il target governativo all'8%. Il paese si prepara così a scavalcare quest'anno il Giappone per diventare la seconda maggiore economia a livello mondiale.

* Sempre in Cina la banca centrale ha aumentato i rendimenti dei titoli a tre mesi per la seconda volta quest'anno, indicando persistenti preoccupazioni su pressioni inflazionistiche e bolle degli asset. I primi passi di stretta monetaria non sono bastati per rallentare adeguatamente i prestiti e la banca centrale ha deciso di persistere nelle sue manovre, commenta un operatore locale.

  Continua...