Monetario, dopo fine tuning Bce restano 35/45 mld in eccesso

martedì 19 gennaio 2010 17:27
 

MILANO, 19 gennaio (Reuters) - E' risultata in linea con le attese l'operazione fine-tuning a un giorno della Bce con la quale sono stati drenati oggi dal sistema bancario 259 miliardi per un giorno, per riuscire a chiudere il periodo Rob. Dopo il risultato il tasso overnight è sceso consistentemente, ritrovando il consueto livello attorno allo 0,25%.

A conti fatti, dopo il drenaggio della Bce, restano ancora 35-45 di residuo di liquidità in eccesso, che verranno messi a deposito stasera dalle banche presso la Bce, con una remunerazione, appunto dello 0,25%.

"Il tasso è precipitato dopo l'esito del fine tuning" osserva un tesoriere. "Dopo che per la maggior parte della giornata era oscillato attorno allo 0,60%, appurato l'ammontare drenato è tornato allo 0,25%. Sul mercato c'era infatti il timore che con il fine tuning se ne andasse più liquidità del necessario".

All'operazione di 'fine tuning' overnight al tasso medio ponderato di 0,75%. Il tasso marginale è risultato allo 0,80%.

Domani inizia il nuovo periodo di mantenimento con il rinatro del fine-tuning di oggi e il regolamento dei due p/t di stamane a 7 e 21 giorni.