RPT-PUNTO 1-Eurogruppo conferma Juncker, momenti duri per Grecia

martedì 19 gennaio 2010 10:09
 

(riscrive e aggiorna al termine di conferenza stampa finale Almunia e Juncker, aggiunge dettagli e contesto)

BRUXELLES, 19 gennaio (Reuters) - Come ampiamente scontato i ministri finanziari dei sedici paesi euro hanno conferito ieri sera un nuovo mandato di due anni e mezzo al lussemburghese Jean-Claude Juncker, la cui corsa alla presidenza è avvenuta di fatto in assenza di sfidanti. L'Eurogruppo ha scelto, poi, di utilizzare toni piuttosto duri sulle difficoltà dei conti pubblici greci da settimane tra i titoli di testa della stampa finanziaria.

Il portavoce del premier lussemburghese ha annunciato che il nuovo mandato, in scadenza a metà 2012, è stato conferito all'unanimità.

A incontrare i giornalisti al termine della riunione mensile sono stati un 'Mr Euro' sorridente ma soprattutto rilassato, insieme al commissario Ue agli Affari economici e monetari Joaquin Almunia alla sua ultima uscita pubblica a guida del portafoglio e prossimo responsabile alla Concorrenza.

Già elevate, le chances del lussemburghese in carica ormai da cinque anni erano ulteriormente cresciute con la pubblicazione ieri di un lungo intervento-manifesto in cui il premier del piccolo Granducato ha finalmente messo nero su bianco priorità e ambizioni del proprio programma per il prossimo mandato.

Accogliendo un'istanza arrivata in particolare dall'Eliseo, 'Mr Euro' si prefigge di arrivare a un seggio unico per la zona euro nelle sedi internazionali e un maggior coordinamento di politica economica.

INTESA SU JUNCKER, SLITTA DECISIONE SU VICEPRESEIDENZA BCE   Continua...