Zona euro non tornerà in recessione - Nowotny a Reuters Insider

lunedì 18 gennaio 2010 15:56
 

VIENNA, 18 gennaio (Reuters) - La zona euro non tornerà in recessione. A sostenerlo è Ewald Nowotny, membro della Banca centrale europea e governatore dell'istituto centrale austriaco, in un'intervista alla televisione Reuters Insider.

Francoforte, ha però aggiunto, potrebbe decidere a un certo punto di imitare i piani della Federal Reserve per far uscire dal sistema bancario la liquidità in eccesso.

Si è mostrato ottimista Nowotny. "Non vedo la prospettiva di una recessione con doppio minimo", ha affermato. "Siamo in un periodo di crescita lenta ma stabile. Se anche ci fosse stata questa prospettiva ormai ha minori probabilità", ha affermato.

Per quanto riguarda la Grecia ha sostenuto che "ora, anche se comunque - mi dispiace dirlo - con molto ritardo, la Grecia ha intrapreso i passi giusti", riferendosi ai piani per tagliare il deficit. "Abbiamo una severa clausola di non salvataggio nel trattato Ue", ha aggiunto.

Per Nowotny la Bce potrebbe considerare di intraprendere un piano simile a quello di cui si è parlato in merito alla Federal Reserve, che prevede di offrire alle banche un tasso di interesse più alto del normale in cambio di fondi parcheggiati più a lungo in banca centrale.

"Questo potrebbe essere un punto su cui discutere per il medio e lungo termine, ma non c'è ancora un'immediata esigenza", ha detto.

Il governatore ha anche tentato di placare le paure su nuove tensioni nel mercato monetario in coincidenza con la restituzione a luglio dei 442 miliardi concessi nel primo p/t a un anno.

"Sono sicuro che le banche saranno capaci di affrontare la situazione. La Bce ha interrotto le aste a un anno, ma non le altre operazioni. Questo vuol dire che la banca centrale ha ancora molti strumenti per garantire la liquidità necessaria".