MONETARIO - Cosa succede oggi lunedì 18 gennaio

lunedì 18 gennaio 2010 07:39
 

* A Bruxelles è in agenda oggi la riunione dell'Eurogruppo con Tremonti. Fra gli argomenti che i ministri verosimilmente affronteranno ci sono la vicepresidenza della Bce, partita giocata fra il portoghese Vitor Constancio e il lussemburghese Yves Merch, e la situazione dei conti economici della Grecia. Attesa inoltre la riconferma di Juncker alla guida dei ministri di Economia e Finanze della zona euro.

* Sui mercati si aspetta una giornata relativamente contenuta nell'attività per via della chiusura dei mercati Usa per festività.

* Alcuni paesi potrebbero incorrere in una recessione 'double-dip' se le strategie di uscita dalle misure straordinarie venissero messe in atto troppo presto, ha detto in Giappone Strauss-Kahn.

* La produzione industriale giapponese è stata rivista a +2,2% a novembre dalla lettura preliminare a +2,6%. Il dato è da confrontare con il +0,5% di ottobre. Nello stesso mese l'indice sull'utilizzo della capacità è salito del 3,2% su base congiunturale

* Sempre dal Giappone Shirakawa ha promesso di mantenere una politica monetaria accomodante per aiutare a guidare il paese fuori dalla deflazione, rassicurando il governo sulla volontà della banca centrale di cooperare per sostenere la ripresa economica. Il ministro delle finanze del paese ha invece esortato il parlamento a approvare un budget straordinario per quest'anno fiscale a sostegno dell'economia, nel tentativo di evitare un ritorno in recessione in vista delle elezioni della prossima estate.

* Prezzo del greggio in calo per la sesta seduta consecutiva. Le quotazioni toccano il minimo di tre settimane intorno ai 77 dollari a barile sulle rinnovate preoccupazioni sulla domanda di energia. Il contratto a febbraio sul Nymex cede 34 cent a 77,66 dollari, la scadenza a marzo sul Brent circa 46 cent a 76,65 dollari.   Continua...