Bond, rendimenti zona euro sotto Usa, Gb tra 12 mesi - sondaggio

giovedì 14 gennaio 2010 15:27
 

LONDRA, 14 gennaio (Reuters) - Nel 2010 il graduale smantellamento delle politiche monetarie espansive porterà a un'accelerazione del rialzo dei rendimenti dei bond di America, Gran Bretagna e zona euro, tendenza già emersa con l'inizio di una debole ripresa e l'emissione di ingenti quantità di nuovo debito. E' l'opinione emersa da un sondaggio Reuters presso oltre 50 analisti, secondo cui i titoli decennali della zona euro vedranno, però, incrementi dei rendimenti inferiori a quelli americani e britannici.

Se i Bund decennali vengono visti rendere il 3,8% tra 12 mesi, i rendimenti dei decennali Usa e britannici sono stimati rispettivamente al 4,2% e al 4,5%.

I bund tedeschi hanno guadagnato interesse a scapito del debito della periferia della zona euro, con gli investitori in fuga dall'incertezza economica di Grecia, Irlanda, Spagna e Portogallo.

A rallentare la risalita dei rendimenti saranno, tuttavia, le massicce emissioni in programma durante l'anno. Anche la Germania, è il parere degli analisti, dovrà continuare a emettere grandi quantità di debito, se vuole ripagare i programmi di spesa avviati.

"E' una questione di aspettative sui tassi di interesse e una certa tendenza alla normalizzazione, i rendimenti sono stati bassi in modo eccezionale data la politica economica e il bisogno di sicurezza", dice Stephen Lewis di Monument Securities.

Per avere accesso ai dati relativi al sondaggio sui rendimenti cliccare su POLL20.