PUNTO1-Grecia, spread con Bund si allarga ancora,max da dicembre

mercoledì 13 gennaio 2010 15:57
 

(riscrive parzialmente aggiornando quotazioni)

LONDRA, 13 gennaio (Reuters) - Mentre il primo ministro George Papandreou tira le fila della situazione della Grecia nei primi 100 giorni del suo governo, il differenziale tra i rendimenti dei titoli di Stato greci e tedeschi registra un nuovo allargamento, toccando i massimi da fine dicembre a quota 256 punti base.

Il picco si è avvertito in particolar modo quando Papandreou ha negato la possibilità di un'uscita della Grecia dalla moneta unica.

"C'è un buco di credibilità quando vengono fatti commenti di questo genere", commenta l'analista del mercato monetario Marc Ostwald. "La realtà è che la situazione del debito del paese è veramente misera".

Nella sola giornata di oggi l'allargamento dello spread è stato di 20 punti base, sulla spinta delle costanti preoccupazioni sullo stato delle finanze del Paese.

A seguito delle pressioni dell'Unione europea e degli altri Paesi dell'area euro, la Grecia sta approntando un piano di consolidamento fiscale, per riportare il proprio disavanzo di bilancio sotto il limite del 3% richiesto da Bruxelles, dopo la recente esplosione. E per convincere l'Europa che ogni misura necessaria ad uscire dalla crisi verrà adottata.

I tecnici del Fondo monetario internazionale hanno iniziato oggi una serie di incontri con i rappresentanti del governo di Atene, per fornire consulenze sulle problematiche fiscali. Il primo ministro greco sta inoltre ancora parlando alla conferenza stampa organizzata per fare un quadro della situazione in occasione dei primi cento giorni al potere del governo socialista.