MONETARIO - Cosa succede oggi mercoledì 13 gennaio

mercoledì 13 gennaio 2010 07:38
 

* Moody's, al Sole 24 Ore stamane, ribadisce che l'Italia non si trova tra i paesi più a rischio. Confermando quanto detto a Reuters a dicembre Alexander Kockerbeck, analista di Moody's responsabile per l'Italia dice che "l'Italia è esperta e capace di sostenere la combinazione di alto debito pubblico abbinata a una crescita moderata" e "non presenta squilibri importanti come quelli che si stanno verificando in altre economie europee". La situazione italiana è quindi compatibile con l'attuale rating 'Aa2', ribadisce.

* A Roma Tremonti parteciperà alla presentazione del libro "Il risveglio del dragone", sugli sviluppi dell'economia cinese.

Tema caldo per Tremonti sull'Italia è il progetto di riforma fiscale rispolverato recentemente da Berlusconi. Tremonti ha già detto che una riforma fiscale non può essere dettata dalle esigenze della campagna elettorale per le regionali ma deve essere complessiva e rispettosa dei vincoli di bilancio.

* Sul fronte macro è atteso il dato per la produzione industriale italiana nel mese di novembre. Nonostante una ripresa ancora zoppicante la tendenza positiva dovrebbe proseguire. Un aiuto consistente dovrebbe arrivare dal probabile prolungamento degli incentivi auto nel 2010, spiegano gli analisti.

* Giornata all'insegna delle aste sulle due sponde dell'Atlantico. All'indomani degli 11 miliardi collocati in Bot a tre e dodici mesi, il Tesoro italiano propone in asta titoli a medio-lungo. Il nuovo 5 anni verrà offerto per 4-5 miliardi, il 30 anni per un ammontare decisamente superiore alla media, in una forchetta tra 3 e 3,75 miliardi. Particolare attenzione sarà rivolta al prezzo che potrebbe uscire più basso del previsto. Aste anche in Germania, Regno Unito e Stati Uniti.

  Continua...