Usa, Fed ha pagato al Tesoro nel 2009 46,1 mld dollari

martedì 12 gennaio 2010 16:53
 

WASHINGTON, 12 gennaio (Reuters) - Le banche che fanno parte del sistema della Federal Reserve Usa hanno pagato 46,1 miliardi di dollari al Tesoro americano nel 2009: una cifra record sulla scia dell'aumento di quasi il 47% a 52,1 miliardi delle entrate, provocata dall'acquisto aggressivo di bond e dai prestiti.

I pagamenti della Fed al Tesoro sono così saliti di 14,4 miliardi rispetto ai contributi del 2008, posizionandosi ai massimi dalla nascita della banca centrale nel 1914.

Le dodici banche della Federal Reserve devono trasferire i loro profitti al Tesoro dopo aver pagato i dividendi agli istituti membri e aver trattenuto parte del guadagno.

Sulle entrate totali, la Fed ha pagato dividendi per 1,4 miliardi di dollari e ha tenuto 4,6 miliardi di utili come capitale di apporto.

La maggior parte delle entrate, pari a 46,1 miliardi, è arrivata dagli acquisti di mercato aperto effettuati su titoli di stato, bond di Fannie Mae FNM.N e Freddie Mac FRE.N e altri titoli.

Il programma di acquisto di obbligazioni, che ha contribuito ad aumentare il bilancio della Fed di circa 2.000 miliardi, era finalizzato a tenere bassi i tassi di interesse per sostenere la ripresa economica. La Fed ha guadagnato un importo netto di 5,5 miliardi di dollari da società create in risposta alla crisi finanziaria per effettuar prestiti e acquisire asset di grandi istituzioni finanziarie messe in liquidazione, come Bear Stearns e Aig (AIG.N: Quotazione).