PUNTO 2 - Berlusconi spera in riforma fisco entro 2010 con ok Pd

lunedì 11 gennaio 2010 17:26
 

(Aggiunge commento La Russa)

di Valentina Rusconi

ROMA, 11 gennaio (Reuters) - Il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi non sa quando si potrà fare la riforma fiscale della quale ha parlato nei giorni scorsi ma spera che possa essere conclusa entro l'anno con l'apporto di tutte le forze politiche.

Il premier ha parlato ai cronisti tornando a Roma alla sua residenza di palazzo Grazioli per la prima volta dopo l'aggressione del 13 dicembre scorso.

"Non lo so. Spero si possa fare quest'anno, soprattutto se ci sarà la volontà di tutte le parti penso si possa fare", ha risposto Berlusconi ai cronisti che gli chiedevano entro quando si potrà fare l'annunciata riforma del fisco.

Al termine dell'incontro tra Berlusconi e vertici del Pdl e della Lega, Ignazio La Russa, ex An e coordinatore del Pdl, ha dichiarato: "Questa prospettiva che voi giornalisti avete scritto, soprattutto delle aliquote, c'è dal 2004, ma in questo momento l'obiettivo è quello della semplificazione".

Nei giorni scorsi il premier ha detto di essere al lavoro con il ministro dell'Economia Giulio Tremonti su una riforma fiscale sul modello di quella proposta nel 1994 e riproposta anche più avanti senza essere mai stata realizzata a due aliquote contro le attuali cinque: 23% fino a 100.000 euro di reddito e 33% oltre i 100.000 euro.

Sia Tremonti sia il capo dell'opposizione Pier Luigi Bersani si sono mostrati tuttavia cauti: il primo dice di temere tagli alle tasse pre elettorali che peggiorino un quadro di finanza pubblica già compromesso dalla crisi finanziaria e il secondo una riforma eccessivamente a favore dei più ricchi.   Continua...