Portogallo, rating a rischio per Moody's - analista a Ft

lunedì 11 gennaio 2010 08:40
 

LONDRA, 11 gennaio (Reuters) - Moody's potrebbe optare per una bocciatura del rating sovrano portoghese se Lisbona non mette a punto misure credibili per il controllo del deficit.

Lo dice all'edizione odierna del 'Financial Times' Anthony Thomas, analista senior per i rating sovrani dell'agenzia.

"Se il Portogallo vuole evitare un 'downgrade' deve intraprendere provvedimenti significativi e credibili per porre sotto controllo il disavanzo pubblico" spiega l'analista.

Qualsiasi decisione sul merito di credito dell'emittente Portogallo, aggiunge, dipende dalle misure che l'esecutivo varerà per migliorare le prospettive di consolidamento dei conti pubblici e del tasso di crescita.

Un secondo analista senior, in questo caso anonimo, spiega che un test cruciale per Lisbona è la discussione della finanziaria 2010, al vaglio del parlamento nel mese di gennaio.

"Si tratta di una manovra per noi molto importante: se il governo proporrà misure ambiziose a riduzione del deficit la pressione sul rating si ridurrà" osserva.

Dopo il 2,8% del 2008, il disavanzo pubblico portoghese dovrebbe aver raggiunto l'anno scorso l'8% del prodotto interno lordo.

Il primo ministro Jose Socrates ha annunciato che non varerà un aumento delle imposte e l'esecutivo non ha finora proposto alcun taglio specifico della spesa.

A ottobre Moody's ha portato da 'stabile' a 'negativo' l'outlook sul Portogallo, sulla falsariga dell'analoga decisione Fitch il mese precedente, mentre Standard & Poor's ha posto il mese scorso il paese in 'rating watch' negativo.