S&P, record default corporate bond in 2009, 2010 andrà meglio

venerdì 8 gennaio 2010 17:48
 

NEW YORK, 8 gennaio (Reuters) - I default dei bond emessi da società private nel 2009 hanno segnato un massimo storico a livello globale.

E' quanto riferisce Standard & Poor's.

Secondo l'agenzia di rating, l'anno scorso 265 emittenti corporate hanno sofferto un default; dal 1981, quando è iniziata la rilevazione di S&P, non si era mai verificato un anno con un tale numero di default.

A guidare la classifica sono gli emittenti Usa, con 193 default, seguiti dai mercati emergenti (36) e l'Europa (19). Canada, Giappone, Australia e Nuova Zelanda hanno visto 17 default.

Va detto che le agenzie di rating considerano come default la cessione di debito distressed a prezzi inferiori al valore nominale. Questa fattispecie, nei calcoli di S&P, riguarda 103 emittenti.

Il secondo motivo di default è rappresentato dal mancato pagamento degli interessi o delle rate del debito. Al terzo posto i fallimenti veri e propri.

Nel 2010, S&P si attende un calo dei default dei bond classificati come 'junk' alla luce del miglioramento delle condizioni del mercato del credito.