Monetario, o/n disteso, crescono ancora depositi, giù Euribor

venerdì 8 gennaio 2010 12:05
 

MILANO, 8 gennaio (Reuters) - Quotazioni distese sul mercato interbancario, dove intorno a metà seduta il periodo overnight si mantiene appoggiato sul livello dei depositi marginali presso la Bce mentre prosegue la parabola discendente dei tassi Euribor e quella ascendente delle 'standing facilities'.

"Un quadro molto tranquillo, simile a quello delle ultime sessioni: la nuova distruzione del saldo di ieri era ampiamente prevista ma a disposizione del sistema resta una quantità di fondi ancora molto elevata" sintetizza un trader.

"Il quadro non dovrebbe cambiare nemmeno la prossima settimana... tassi di mercato al ribasso e ampio ricorso a depositi e prestiti marginali insieme a tassi Euribor sui minimi" aggiunge.

Fedele copione della sessione di ieri, la seduta odierna ha fatto registrare sia il nuovo record degli ultimi cinque mesi nell'utilizzo dei depositi Bce a 0,25%, cresciuti di oltre 5 miliardi di euro fino a superare i 181 miliardi, sia la limatura di un millesimo dell'Euribor trimestrale sceso all'ennesimo minimo storico in occasione del fix londinese.

Analisti e investitori si dispongono intanto ad accogliere nel primo pomeriggio i dati chiave sul mercato del lavoro Usa, statistica che tende a condizionare profondamente l'andamento dei mercati in caso di lettura disallineata al consensus.

Come dicono il movimento di obbligazionario, indici di borsa e valute, i mercati finanziari sembrano al momento scommettere su un risultato migliore delle attese che farebbe ipotizzare un avvio del ciclo restrittivo da parte di Federal Reserve.

"Considerati anche gli ultimissimi dati sulla zona euro, come quello di oggi sulla disoccupazione, è chiaro che Europa e Stati Uniti si trovino in una situazione molto diversa per quanto concerne le prospettive sui tassi... se però si cominciasse a prezzare una stretta della Fed questo avrebbe necessariamente impatto anche sui tassi europei" conclude l'addetto ai lavori.

Intorno alle 12 il periodo overnight lavora in area 0,25/26% sul Mid ed è indicato a 0,23/28% sugli schermi dei broker 'over the counter' da 0,351% della media Eonia di ieri.

Sulla strip Euribor il contratto a marzo FEIH0 scivola di 5 millesimi da ieri sera a 99,28, giugno FEIM0 perde 1,5 punti base a 98,96 come settembre FEIU0 a 98,61.

Altri dettagli sulla liquidità in Europa e in Italia alle pagine Reuters ECB40 e BITS.